Al Del Conero vince l’equilibrio

(foto di Massimiliano Serenelli)

(foto di Massimiliano Serenelli)

ANCONA – Finisce 0-0 il ritorno di Coppa tra Anconitana e Castelfidardo, davanti a quasi 2000 spettatori presenti al Del Conero tra cui tantissimi fidardensi. Passa il turno la formazione dorica in virtù del 2-1 ottenuto nella gara di andata, ma il Castelfidardo esce dalla competizione a testa alta, consapevole di aver giocato alla pari contro la principale candidata alla promozione in serie D.
Mister Lauro deve fare a meno dell’infortunato Antogiovanni e dello squalificato Capponi e schiera un 4-4-2 con David tra i pali, Bandanera-Puca-Zeetti-Rinaldi sulla linea di difesa, centrocampo a rombo con Gattabria vertice basso, Bracciatelli-Sampaolesi esterni, ed Eliantonio dietro le punte che sono Galli e Shiba.
Partita piacevole nonostante le poche chiare occasioni da gol, con le difese assolute protagoniste del match. Per spezzare l’equilibrio ci vorrebbe un episodio e al 19′ capita proprio a favore dei biancoverdi, che reclamano un calcio di rigore per un mani in area di Borghetti, ma l’arbitro – il sig. Pierfrancesco Saugo di Bassano del Grappa – non è dello stesso avviso.
Al 28′ sono invece i padroni di casa che si vedono annullare il gol del vantaggio per un fallo in attacco fischiato ai danni di Zeetti.
Al 33′ Bracciatelli vince un contrasto, la palla finisce a Galli che prova la conclusione dal limite dell’area ma la mira è troppo alta.
Cinque minuti dopo risponde Ambrosini che raccoglie un cross dalla sinistra e di testa inventa un pallonetto che per poco non sorprende David.

Nel secondo tempo mister Ciampelli effettua subito due cambi, facendo entrare l’ex Bordi e Marzioli per Mansour e Pierdominici. La partita però non si sblocca. Ci prova Shiba al 55′ lanciato da Sampaolesi sul filo del fuorigioco, ma l’attaccante biancoverde da posizione defilata conclude di poco a lato.
Risposta dorica affidata ai piedi del solito Ambrosini che all’81’ impegna David in una difficile deviazione sopra la traversa. Entrano anche Cameruccio, Bruna e Bartoloni tra le fila dell’Anconitana al posto di Zaldua, Giambuzzi e Ambrosini, mentre nel Castelfidardo Braconi e Lucci prendono il posto di Galli e Sampaolesi. Il risultato non cambia: finisce 0-0 tra gli applausi di entrambe le tifoserie.