STORIA

La squadra fidardense in partenza per la Sardegna

La squadra fidardense in partenza per la Sardegna

La società viene fondata nel 1944 ed inizia l’attività subito dopo la fine del conflitto bellico. Nella stagione 1948-1949, vincendo il girone marchigiano di Prima Divisione a seguito dello spareggio contro i vicini rivali dell’Osimana, la squadra ottiene la promozione nel campionato interregionale. Le prime stagioni in quarta serie sono esaltanti con i biancoverdi costantemente nelle zone alte della classifica. Nel 1952-1953 il Castelfidardo vince il proprio girone ottenendo così la possibilità di partecipare al girone finale per la promozione in Serie C: inseriti nel raggruppamento con Avellino, Carbonia e Catanzaro, i biancoverdi ottengono tuttavia solamente una vittoria e si classificano ultimi abbandonando il sogno di approdare tra i professionisti.

Dopo due annate interlocutorie, al termine del campionato 1955-1956, la squadra retrocede nella massima serie regionale in cui resterà partecipante fissa per un ventennio prima di iniziare un saliscendi con le categorie inferiori. Il punto più basso della storia del calcio fidardense viene toccato con la retrocessione in Seconda Categoria al termine della stagione 2001-2002. Nella stagione successiva però il Castelfidardo rialza la testa vincendo il proprio girone al termine di un duello entusiasmante con i rivali cittadini della Vigor per poi conquistare, dopo tre stagioni, l’accesso in Promozione. Nel secondo torneo regionale, la squadra biancoverde lotta costantemente per ottenere l’accesso all’Eccellenza fallendo varie occasioni; nella stagione 2012-2013 il copione sembra il medesimo, con il Castelfidardo a inseguire il Vismara, ma un crollo dei pesaresi a poche giornate dalla fine permette ai fidardensi di conquistare l’agognata promozione in Eccellenza.

Castelfidardo promosso in serie D!

Castelfidardo promosso in serie D!

L’annata successiva è straordinaria: i biancoverdi neo promossi guidati ancora dal tecnico Mobili, si classificano secondi dietro alla corazzata Sambenedettese, inserita nel torneo in sovrannumero; guadagnato l’accesso ai play-off nazionali, superano l’Albalonga in semifinale e poi il Rieti in finale ottenendo così, a distanza di 58 anni dall’ultima volta, il ritorno nel torneo interregionale.

Nel 2014-2015, al ritorno in Serie D, la squadra paga il doppio salto di categoria ed è costretta a giocarsi la salvezza attraverso i play-out. Qui il Castelfidardo sconfigge l’Olympia Agnonese ma non riesce a battere l’Amiternina venendo così retrocesso in Eccellenza salvo poi essere ripescata in estate. Nella successiva stagione in serie D il Castelfidardo riesce di nuovo a conquistare la salvezza, guidata in panchina da mister Dario Bolzan, questa volta all’ultima giornata di campionato senza passare per i play-out, grazie ad un gol a 4 minuti dalla fine del giovane fidardense Matteo Minnozzi. Nella stagione 2016-2017 il club biancoverde parte male e si ritrova a lottare nelle zone basse della classifica. Dopo l’esonero di due allenatori e una stagione che sembra già segnata, per le ultime partite di campionato viene richiamato in panchina mister Dario Bolzan, che riesce nell’impresa di agguantare i play-out e poi di conquistare un’insperata salvezza vincendo lo spareggio in trasferta contro l’Alfonsine, grazie al gol decisivo di Davide Montagnoli, davanti a 250 tifosi fidardensi giunti in Romagna per sostenere la squadra.

La salvezza conquistata ad Alfonsine

La salvezza conquistata ad Alfonsine

La stagione 2017/2018 è la migliore in serie D per il Castelfidardo, che nel girone di andata arriva a giocarsi il primo posto in classifica nello scontro diretto contro il Campobasso. Guidati in panchina da Roberto Vagnoni, i biancoverdi giocano ogni partita a viso aperto, sia in casa che in trasferta, trascinati dai gol dalla coppia d’attacco Minella-Montagnoli, mentre a centrocampo brilla la classe cristallina di Alessandro Borgese. A dicembre, con l’infortunio di Lispi in difesa e l’addio di Minella in attacco (passato al Monterosi), la squadra rallenta il passo ed esce dalla zona play-off, riuscendo comunque a centrare l’obiettivo salvezza con largo anticipo e chiudendo a quota 44 punti (massimo storico per il Castelfidardo in serie D).
La stagione 2018-2019, la quinta nella quarta serie nazionale, invece è tutta da dimenticare per i colori biancoverdi, inseriti in un girone di ferro (del quale fa parte anche la corazzata Cesena) e fin da subito in difficoltà. In panchina si alternano tre allenatori (Pazzaglia, Vagnoni e Vadacca) e nonostante gli sforzi della società con l’inserimento di nuovi acquisti dal mercato invernale (tra cui i brasiliani Granado e Mercadante) il Castelfidardo non riesce ad evitare la retrocessione diretta in Eccellenza

Palmares

Cronistoria del Gruppo Sportivo Dilettantistico Castelfidardo
  • 1944 – Fondazione dell’G.S.D. Castelfidardo
  • 1946-1947 – 2° nel girone C di Prima Divisione Marche.
  • 1947-1948 – nel girone C di Prima Divisione Marche.
  • 1948-1949 – 1° nel girone C di Prima Divisione Marche, vince lo spareggio contro l’Osimana. Green Arrow Up.svg Promosso in Promozione.
  • 1949-1950 – 4° nel girone L della Lega Interregionale Centro di Promozione.
  • 1950-1951 – 5° nel girone L della Lega Interregionale Centro di Promozione.
  • 1951-1952 – 2° nel girone L della Lega Interregionale Centro di Promozione.
  • 1952-1953 – 1° nel girone E di IV Serie, 4° nel girone B dei playoff promozione.
  • 1953-1954 – 13° nel girone F di IV Serie.
  • 1954-1955 – 6° nel girone E di IV Serie.
  • 1955-1956 – 16° nel girone G di IV Serie. Retrocesso in Promozione.
  • 1956-1957 – 6° in Promozione Marche.
  • 1957-1958 – 8° nel Campionato Dilettanti Marche.
  • 1958-1959 – 8° nel Campionato Dilettanti Marche.
  • 1959-1960 – 9° nel girone B di 1ª Categoria Marche.
  • 1960-1961 – nel girone B di 1ª Categoria Marche.
  • 1961-1962 – nel girone B di 1ª Categoria Marche.
  • 1962-1963 – nel girone A di 1ª Categoria Marche.
  • 1963-1964 – nel girone B di 1ª Categoria Marche.
  • 1964-1965 – nel girone B di 1ª Categoria Marche.
  • 1965-1966 – 3° nel girone B di 1ª Categoria Marche.
  • 1966-1967 – 6° nel girone B di 1ª Categoria Marche.
  • 1967-1968 – 5° nel girone B di 1ª Categoria Marche.
  • 1968-1969 – 4° nel girone B di 1ª Categoria Marche.
  • 1969-1970 – 8° in Promozione Marche.
  • 1970-1971 – 6° in Promozione Marche.
  • 1971-1972 – 8° in Promozione Marche.
  • 1972-1973 – 12° in Promozione Marche.
  • 1973-1974 – 14° in Promozione Marche. Retrocesso in 1ª Categoria.
  • 1974-1975 – in 1ª Categoria Marche.
  • 1975-1976 – in 1ª Categoria Marche.
  • 1976-1977 – in 1ª Categoria Marche.
  • 1977-1978 – in 1ª Categoria Marche. Green Arrow Up.svg Promosso in Promozione.
  • 1978-1979 – 7° in Promozione Marche.
  • 1979-1980 – 3° nel girone B di Promozione Marche.
  • 1980-1981 – 5° nel girone B di Promozione Marche.
  • 1981-1982 – 7° nel girone B di Promozione Marche.
  • 1982-1983 – 14° nel girone B di Promozione Marche. Retrocesso in 1ª Categoria.
  • 1983-1984 – in 1ª Categoria Marche.
  • 1984-1985 – in 1ª Categoria Marche.
  • 1985-1986 – in 1ª Categoria Marche. Green Arrow Up.svg Promosso in Promozione.
  • 1986-1987 – 7° nel girone B di Promozione Marche.
  • 1987-1988 – 9° nel girone A di Promozione Marche.
  • 1988-1989 – 9° nel girone B di Promozione Marche.
  • 1989-1990 – 16° nel girone B di Promozione Marche. Retrocesso in 1ª Categoria.
  • 1990-1991 – in 1ª Categoria Marche.
  • 1991-1992 – in 1ª Categoria Marche. Green Arrow Up.svg Promosso in Promozione.
  • 1992-1993 – 2° nel girone A di Promozione Marche.
  • 1993-1994 – 12° nel girone A di Promozione Marche.
  • 1994-1995 – 9° nel girone B di Promozione Marche.
  • 1995-1996 – 10° nel girone B di Promozione Marche.
  • 1996-1997 – 17° nel girone B di Promozione Marche. Retrocesso in 1ª Categoria.
  • 1997-1998 – in 1ª Categoria Marche.
  • 1998-1999 – in 1ª Categoria Marche.
  • 1999-2000 – in 1ª Categoria Marche.
  • 2000-2001 – 8° nel girone B della 1ª Categoria Marche.
  • 2001-2002 – 13° nel girone B della 1ª Categoria Marche. Retrocesso in 2ª Categoria.
  • 2002-2003 – 1° nel girone D della 2ª Categoria Marche. Promosso in 1ª Categoria.
  • 2003-2004 – 10° nel girone C della 1ª Categoria Marche.
  • 2004-2005 – 4° nel girone C della 1ª Categoria Marche, perde la finale playoff contro la Settempeda.
  • 2005-2006 – 1° nel girone C della 1ª Categoria Marche. Promosso in Promozione.
  • 2006-2007 – 3° nel girone B di Promozione Marche, perde la semifinale playoff contro la Grottese.
  • 2007-2008 – 6° nel girone A di Promozione Marche.
  • 2008-2009 – 8° nel girone B di Promozione Marche.
  • 2009-2010 – 4° nel girone A di Promozione Marche, perde la semifinale playoff contro la Pergolese.
  • 2010-2011 – 4° nel girone A di Promozione Marche, perde la finale playoff contro la Cagliese.
  • 2011-2012 – 7° nel girone A di Promozione Marche.
  • 2012-2013 – 1° nel girone A di Promozione Marche. Promosso in Eccellenza.
  • 2013-2014 – 2° in Eccellenza Marche, vince i playoff. Promosso in Serie D.
  • 2014-2015 – 15° nel girone F di Serie D, perde il playout contro l’Amiternina. Retrocesso in Eccellenza, viene in seguito ripescato in Serie D.
  • 2015-2016 – 12° nel girone F di Serie D.
  • 2016-2017 – 16° nel girone F di Serie D, vince il playout contro l’Alfonsine.
  • 2017-2018 – 11° nel girone F di Serie D.
  • 2018-2019 – 20° nel girone F di Serie D. Retrocesso in Eccellenza.